DIFFERENZIAMOCI

1 pagina

area-ecologica-catucci Il progresso di un popolo dipende anche dalla cura per il bene comune, dal rispetto delle regole e dal comportamento comune verso un stesso problema.

Turi DEVE distinguersi e non assuefarsi al quotidiano, al tanto peggio tanto meglio, fai come dico e non fare come faccio io.

Gli amministratori in primis e i cittadini poi devono prendere a cuore un problema e contribuire a renderlo fattibile. Si deve smettere di dar la colpa sempre agli altri, di non spendersi per gli altri, ma bisogna contribuire con i fatti e con le parole a produrre la DIFFERENZA.

Non sono sufficienti le iniziative dell’Amministrazione, del singolo, ma deve essere volontà di tutti.

La Raccolta differenziata, che pur ci vede tra i primi, deve essere perseguita con ogni mezzo ed in ogni occasione:

  • Bisogna SI chiedere all’Amministrazione + cassonetti per la differenziata, ma, nel frattempo, bisogna utilizzare l’area ecologica della ditta Catucci, che premia i conferitori, oppure avvisare i Vigili Urbani per il ritiro presso la propria abitazione di oggetti ingombranti.
  • bisogna incrementare l’informazione e la cultura per la differenziata  (ad es.: con l’invio delle cartelle TARSU un foglietto illustrativo che stimoli tale cultura )
  • non si DEVE abbandonare oggetti, inerti per le vie di campagna o davanti ai cassonetti (forse qualche telecamera  e qualche multa ??? potrebbe spaventare gli incoscienti)
  • si DEVE pensare che i soldi spesi dal Comune per raccogliere tale materiale abbandonato sono anche nostri (20.000 euro spesi nel 2008).

Altrimenti faremo della nostra città e del nostro territorio una discarica a cielo aperto, come a Napoli. Pensate, un momento se non ci fossero soldi per pagare il servizio di Nettezza Urbana oppure se la discarica Lombardi non può accettare i camion di Catucci, come nell’80.

carta-ricicloDIFFERENZIAMOCI

Facciamo la differenziata: cartoni, carta, plastica ,vetro, alluminio, compostaggio. Dobbiamo raggiungere  il 40% , per non pagare l’ecotassa ( Dlgs 152/2006).

Costerà un pò di fastidio ma saremo ripagati con minor costo per il servizio (+ volume discaricato + TARSU).

Quando torniamo da paesi  o città “puliti” ci sentiamo un pò “sudici” (senza offesa x nessuno); per fare la differenza facciamo la differenziata.

notizia a margine: in via Putignano, contrada Piscina di Susa, con i fondi POR è stata bonificata un’area acquistata per stoccare provvisoriamente rifiuti, intorno agli anni ’96  in situazione di emergenza rifiuti.

Tale area, “usufruibile” è fornita di un percorso ciclabile, panchine picnic e luci notturne; è solo un pò distante!

Spero che non diventi solo area “archeologica”

No Comments