Browsing the blog archives for Gennaio, 2014.


Simeone – un matrimonio particolare

eventi, notizie, personaggi in
Simeonegennaio 2014
Simeone Maggiolini, classe 1931, figlio di Vincenzo e di Crescenza Busco, è un personaggio noto nel mio paese e non solo; la figura di Simeone  si associa spesso alla DC turese e all’on. Aldo Moro: militante democristiano da giovanissimo, ha avuto la fortuna di essere divenuto amico prima dello statista e poi della sua famiglia. Durante le feste natalizie, mi ha mostrato alcune  foto di famiglia e il suo album di matrimonio, realizzato dal fotografo  Guglielmi di Castellana; nel mentre, così commentava:
abitavo in via Martinelli 8, appartenevo ad una famiglia umilemia  sorella  Filomena da giovane  badava ai fratelli mentre frequentava la scuola di cucito di Crescenza Losacco e di taglio da Carmelina Gagliardi; mio fratello Vitantonio, dopo la quinta, lavorava presso il pastificio di Vincenzo Rossi ( già muratore) in via vecchia Rutigliano, accanto al molino di Pasqualino, quando era mugnaio Vincenzo Squicciarini. 
 Mentre scorro le immagini in bianco & nero, gli pongo domande e lui, come mosso da desiderio di raccontare, mi parla d’allora:
Era l’anno 1956, l’anno della “neve forte”, (A)  facevo il bidello ad un Istituto scolastico di Noci, quando mi innamorai di 

Continue Reading »

No Comments

omicidio a Turi – fatto di cronaca dell’800

1 pagina

Cav. de Carolis Stefano

001 (1)

L’11 maggio 1881, Sindaco Enrico Aceto,  i “buoni cittadini di Turi” si ritrovano all’improvviso in un clima di forte sgomento, che scuote visibilmente gli animi. Nel pomeriggio Anna Di Pinto –la gattòdde – si reca a casa della nobildonna Teresa Giannini, 77 anni, “per lo spurgo dei materassi” così come convenuto.

Giunta dinanzi all’abitazione, nello stradone dei Pozzi (via XX Settembre, di fronte alla chiesa di San Domenico), trova il portone d’ingresso aperto; entra e sale al primo piano, chiamando ripetutamente l’anziana signora, senza, però, avere risposta. Di lì a poco, inorridita la rinviene priva di vita sul pavimento, vicino al camino, immersa in una pozza di sangue, le mani legate ed incrociate sul seno, le ginocchia serrate da un fazzoletto. Terrorizzata, corre ad informare Angela Di Noia, che abita con il

Continue Reading »

No Comments