Browsing the archives for the Giovanni M. sabino tag.


Musica ed organi barocchi a Turi

1 pagina

Le Chiese di Turi, La Collegiata, S Domenico e S Giovanni sono dotate di cantorie con organi barocchi, costruiti all’incirca dalla seconda metà del secolo XVII e la metà del secolo successivo.

Quello della Collegiata e quella di S Domenico suonano ancora, mentre quello di S Giovanni è inutilizzabile.

Turi ha conosciuto un periodo fulgido per la musica nel XVI e XVII secolo dando natali a uomini illustri ed in modo particolare a Giovanni Maria Sabino (Turi, 30 giugno 1588 – Napoli, aprile 1649), che divenne maestro di Cappella di Santa Casa dell’Annunziata, dove svolgeva anche il ruolo di organista e insegnante. Antonio Valerio pubblicherà un lavoro di ricerca su G.M. Sabino.

Le nostre cantorie, tempo fa, erano affollate di giovani cantori che accompagnavano la musica sacra diffusa dai nostri organi; adesso, funzionano solo alcuni per cerimonie nuziali e cerimonie religiose nei dì di festa.

Ritornerò sull’argomento con testimonianze, informazioni più dettagliate sugli organi barocchi di Turi.

L’organo ha un ruolo di primo piano nella musica sacra e nella liturgia; la musica organistica è un significativo esempio di espressione della fede popolare; in essa la gente trova gioia, conforto, serenità, occasione per esprimere un rapporto corale, comunitario e più partecipato con il divino, quasi che il Cielo dovesse essere partecipe delle vicende terrene.

Continue Reading »

Commenti disabilitati su Musica ed organi barocchi a Turi